Sasso Marconi

Piano Strutturale Comunale di Sasso Marconi (BO)

Paesaggio, rete ecologica e sistemi naturali

Al fine di comprendere il livello di frammentazione ecologica del territorio e il contributo che ciascun elemento del paesaggio già svolge o potrebbe rivestire nei confronti della conservazione della biodiversità e della costruzione di una rete ecologica a scala comunale, sono stati rilevati e valutati dal punto di vista ecosistemico gli elementi naturali, semi-naturali e paesaggistico-ambientali esistenti. Si è arrivati così alla:
1. definizione della struttura ecosistemica esistente
2. individuazione dei fattori di impatto e condizionamento esistenti o potenziali su flora, fauna e paesaggio e del livello di frammentazione ecologica del territorio ;
3. individuazione degli scenari ecologici di riferimento;
4. predisposizione di un primo schema di rete ecologica
5. confronto fra la proposta di rete ecologica e gli altri assetti insediativi ed infrastrutturali esistenti o previsti negli strumenti di pianificazione: individuazione delle criticità;
6. predisposizione definitiva del progetto di rete ecologica

In base alle norme del PTCP gli interventi di gestione del territorio, in funzione del potenziamento della rete ecologica locale sono stati suddivisi in: Interventi di conservazione, Interventi di miglioramento, Interventi di completamento.
Le analisi ecologiche che hanno portato al progetto di rete ecologica locale, hanno evidenziato come le maggiori criticità ecologiche presenti risiedano negli ambiti di fondovalle del Setta e del Reno. La stessa Rete ecologica locale concentra all’interno di questi la maggior parte degli “interventi di completamento” previsti.
E’ stata quindi redatta una tavola progettuale in cui si individuano in modo puntuale e dettagliato le necessità di intervento prioritarie, a cui si sono affiancate “schede tipologiche di intervento”.
1. Agro-ecosistemi a cui attribuire funzioni di riequilibrio ecologico
2. Ecosistema forestale a cui attribuire funzioni di riequilibrio ecologico
3. Corridoio idrografico minore da consolidare
4. Fascia fluviale da potenziare con funzioni ecologiche polivalenti
5. Varchi di permeabilità ecologica da consolidare
6. Aree di riqualificazione mista ecologico fruitiva
7. Fronti insediativi problematici da tamponare con ecosistemi filtro
8. Potenziali attraversamenti di barriere